STEFANO PROIA - FONDAZIONE GIANLUIGI E STEFANO PROIA

Vai ai contenuti

Menu principale:

GIANLUIGI E STEFANO

                             Stefano  Proia

n. Sora 16.10 1968 – m. Roma 27.09 1993



Ha frequentato regolarmente le scuole pubbliche, dimostrandosi studente attento e dotato di intelligenza non comune, ed ha conseguito il diploma di maturità scientifica presso il Liceo “L. Da Vinci” di Sora nell’anno 1987. Si è iscritto, quindi, all’Università nella facoltà di Economia e Commercio e in queste discipline  si è laureato nell’anno 1992 col massimo dei voti e la lode presso "La Sapienza" di Roma.
Durante il corso degli studi universitari ha dimostrato spiccato interesse per la  ricerca che egli ha continuato a svolgere anche dopo la laurea, lavorando per una pubblicazione di  carattere scientifico non portata a  termine per la sua tragica improvvisa scomparsa.
Infatti, subito dopo il conseguimento della laurea veniva chiamato al Servizio militare di Leva durante il quale la mattina del 27 settembre 1993, mentre in auto da Sora  si recava in servizio presso la Caserma “Cecchignola” di Roma, incorreva in un grave incidente stradale per cui a distanza di poche ore cessava di vivere presso l’ospedale “S. Camillo” della stessa città dove era stato ricoverato d’urgenza.
Così, senza aver avuto tempo di dare prova delle sue promettenti doti intellettuali negli studi avviati nel campo della ricerca economica, nell’assolvimento dell’Obbligo Militare egli è scomparso tragicamente nella sua giovanissima età protesa verso tante speranze  per l’avvenire.





I GENITORI
                                            





°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° °°°°°°°



RICORDI








 
Torna ai contenuti | Torna al menu